BORSE ASIA-PACIFICO-Indici positivi su parole Yellen, cinesi volatili

giovedì 16 luglio 2015 08:50
 

INDICE                        ORE  8,35    VAR %    CHIUS. 2014
 ASIA-PAC.                     462,16       0,22     467,23
 TOKYO                         20.600,12    0,67     17.450,77
 HONG KONG                     25.061,80    0,02     23.605,04
 SINGAPORE                     3.354,07     0,46     3.365,15
 TAIWAN                        9.042,21     -0,13    9.307,26
 SEUL                          2.087,89     0,72     1.915,59
 SHANGHAI COMP                 3.828,20     0,59     3.234,68
 SYDNEY                        5.669,60     0,59     5.411,02
 MUMBAI                        28.343,43    0,51     27.499,42
                        
  16 luglio (Reuters) - I mercati dell'area Asia-Pacifico sono generalmente
positivi nella seduta odierna dopo l'ok del Parlamento greco al terzo piano di
salvataggio di Atene e le parole del numero uno della Fed, Janet Yellen, che ha
confermato un aumento dei tassi di interesse Usa quest'anno.
   Restano volatili le piazze cinesi con gli investitori cauti nonostante i
massicci interventi di Pechino per riportare la calma. Occhi puntati anche sul
mercato dei future, dove alcuni trader scommettono su ulteriori cali nonostante
la perdita di un terzo del valore nel recente ottovolante.
    Alle 8,35 ora italiana l'indice regionale dell'Asia-Pacifico MSCI
, che non comprende Tokyo, sale dello 0,22%. L'indice giapponese
Nikkei ha chiuso la seduta a +0,67%.
    A SHANGHAI l'indice benchmark guadagna al momento mezzo punto.
Sprofonda Hundsun Technologies Inc, controllata da Alibaba,
che perde circa il 10% per una inchiesta in corso per trading non autorizzati.
    HONG KONG mantiene un andamento sostanzialmente piatto, mentre Prada
 fa peggio perdendo circa 1 punto.
    Chiusura in lieve calo per TAIWAN, influenzata dalla volatilità
delle piazze cinesi e prima della trimestrale del peso massimo TSMC.
    SEUL guadagna lo 0,7% con il won ai minimi da due anni contro
dollaro dopo il discorso di Yellen. 
    SYDNEY chiude anche oggi in rialzo di oltre mezzo punto spinto dai
bancari, con l'indice che ha guadagnato oltre il 3% nelle ultime tre sedute.
Commonwealth Bank ha messo a segno un +0,8% dopo aver toccato in corso
di seduta il massimo da due mesi. 
    
    
    Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. 
Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia