Tiscali, cda approva fusione con Aria, deal da 77 mln - nota

mercoledì 15 luglio 2015 16:50
 

MILANO, 15 luglio (Reuters) - Via libera alla fusione fra Tiscali e Aria, che sarà operativa entro la fine dell'anno.

Aria, ricorda una nota, "è un'azienda operante sul territorio nazionale nel settore della fornitura di servizi di connettività a banda larga ed è titolare di una licenza su 40 megahertz di spettro su frequenza 3,5 gigahertz.

L'integrazione sarà realizzata tramite la fusione per incorporazione all'interno di Tiscali di una società di nuova costituzione cui faranno capo l'intero capitale di Aria, che alla data di fusione avrà debiti bancari per circa 5 milioni di euro e un finanziamento subordinato convertendo di 15 milioni, che Tiscali avrà la facoltà di rimborsare a scadenza (2018) con azioni proprie di nuova emissione.

Il nascente gruppo avrà una posizione di cassa pari a circa 42 milioni, che verranno apportati sotto forma di equity dal fondo di investimento Otkritie Disciplined Equity Fund (Odef), facente capo al gruppo finanziario Otkritie Holding, partner finanziario dell'operazione.

La liquidità servirà a rimborsare la porzione del senior loan in scadenza a novembre 2015 derivante dagli accordi di ristrutturazione sottoscritti nel dicembre 2014.

Gli attuali azionisti di Aria deterranno una partecipazione complessiva pari al 18% circa del nuovo gruppo, e un altro 22% circa verrà detenuto da Odef, per un totale di nuove azioni emesse pari al 40,81% della combined entity.

Il controvalore complessivo dell'operazione è pari a circa 77 milioni.

Renato Soru manterrà la carica di presidente esecutivo, mentre Riccardo Ruggiero sarà l'AD.

Sono previste sinergie e risparmi per circa 10 milioni di euro l'anno e il rafforzamento delle opportunità di crescita nel mercato dei servizi ultrabroadband.   Continua...