Usa, economia ben impostata, verso rialzo tassi entro anno - Yellen

mercoledì 15 luglio 2015 15:17
 

WASHINGTON, 15 luglio (Reuters) - La Federal Reserve rimane orientata a un rialzo del costo del denaro entro la fine del 2015, dopo sei anni di tassi prossimi allo zero, a fronte di un mercato del lavoro che viene visto in stabile miglioramento mentre i vari focolai di turbolenza a livello globale non dovrebbero provocare sbandamenti all'economia Usa.

È quanto afferma il presidente della Fed Janet Yellen nella sua testimonianza alla commissione Servizi finanziari della Camera Usa.

"Se l'economia si evolve come ci aspettiamo, le condizioni economiche renderebbero probabilmente appropriato ad un certo punto quest'anno alzare il tasso sui fondi federali" si legge nel testo dell'intervento che il governatore pronuncerà nel pomeriggio e che di fatto ribadisce le più recenti indicazioni fornite dalla stessa Yellen.

Il mercato del lavoro non è ancora "coerente" con la massima occupazione, spiega Yellen, che aggiunge: "In Grecia la situazione rimane difficile. E la Cina continua a essere alle prese con i problemi posti dall'alto debito, da un mercato immobiliare debole e dalle volatili condizioni finanziarie".

A ogni modo, prosegue il governatore, "guardando avanti ci sono prospettive favorevoli per un ulteriore miglioramento del mercato del lavoro Usa e dell'economia più in generale".

Nel proprio intervento Yellen ha inoltre difeso in maniera esplicita "la trasparenza e la responsabilità" della Fed, citando il flusso di informazioni fornito dalla banca centrale ai mercati finanziari, le conferenze stampa e le audizioni programmate come prova del fatto che non sia necessaria una più ampia supervisione da parte del Congresso.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia