Pirelli, condannati 11 ex-dirigenti per omicidio colposo da amianto

mercoledì 15 luglio 2015 11:22
 

MILANO, 15 luglio (Reuters) - Il tribunale di Milano ha condannato 11 ex-dirigenti della Pirelli per la morte di diversi operai a causa del'amianto negli anni 80.

La sentenza della sesta sezione penale comprende pene che vanno da 3 anni a 7 anni e 8 mesi per gli 11 ex-dirigenti - in Pirelli tra il 1979 e il 1988 - ritenuti responsabili per la morte o la grave malattia di 24 operai, che all'epoca dei fatti lavoravano negli stabilimenti milanesi di viale Sarca e via Ripamonti.

Al momento del rinvio a giudizio, nel 2011, Pirelli aveva sottolineato di non aver "mai utilizzato amianto quale componente nella produzione degli pneumatici, che all'epoca l'uso dell'amianto negli edifici era pratica comune nelle tecniche di costruzione" e di aver sempre agito cercando di tutelare la salute e la sicurezza dei propri dipendenti.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

 

AGGIORNAMENTO

  • Italy
  • US
  • UK
  • Europe
Pirelli, condannati 11 ex-dirigenti per omicidio colposo da amianto | Notizie | Società Estere | Reuters.com
    chart
  • FTSEMIB
    20,833.88
    -0.46%
  • FTSE Italia All-Share Index
    23,060.63
    -0.45%
  • Euronext 100
    1,013.91
    -0.33%