Italia, Prometeia conferma stima Pil 2015 +0,7%, taglia 2016 a +1,3%

mercoledì 15 luglio 2015 10:50
 

MILANO, 15 luglio (Reuters) - Prometeia ha confermato la stima di crescita del Pil italiano per quest'anno a +0,7%, mentre ha tagliato la stima relativa al prossimo a +1,3% rispetto al +1,6% previsto lo scorso aprile.

Sono i numeri contenuti nel rapporto di previsione diffuso oggi dal centro studi.

La revisione della stima di crescita del 2016, scrive Prometeia, deriva dalla convinzione che "la maggiore dinamica dei consumi non sarebbe in grado di compensare pienamente la minore crescita prevista per le esportazioni, in conseguenza della minore espansione del commercio mondiale".

Secondo l'analisi del centro studi il buon andamento del mercato del lavoro contribuisce a sostenere il reddito disponibile delle famiglie, che potrà beneficiare anche del contributo della finanza pubblica a seguito delle sentenze della Corte Costituzionale su pensioni e salari pubblici.

"Una prospettiva di ripresa moderata dei consumi è la condizione di base per avviare la ripresa degli investimenti" avverte Prometeia, che tuttavia sottolinea gli effetti per i conti italiani.

"Lo spazio piccolissimo di manovra che con gli aggiustamenti del 2011 e 2012 la finanza pubblica ha riguadagnato le consentirà di compensare la minore espansione della domanda estera e gli effetti negativi dell'incertezza che dallo scenario estero può venire. Ciò comporterà un leggero aumento, inevitabile, del disavanzo strutturale, mentre quello effettivo rimarrà entro il limite del 3%" si legge nel rapporto.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia   Continua...