Grecia, leader zona euro conoscevano valutazioni Fmi prima di accordo

martedì 14 luglio 2015 16:11
 

BRUXELLES, 14 luglio (Reuters) - I leader della zona euro erano al corrente già prima di raggiungere l'accordo sul terzo bailout greco lunedì mattinata dell'ultima analisi del Fmi sull'insostenibilità del debito di Atene.

Lo riferisce un funzionario Ue.

Il report del Fmi, visionato oggi da Reuters, spiega che la Grecia necessita di un alleggerimento del carico del debito molto superiore a quello che i partner della zona euro sono stati ad oggi pronti a considerare, a causa del forte deterioramento della situazione economica e del settore bancario subita dal Paese nelle ultime due settimane.

Secondo il Fmi, tra l'altro, il debito greco si attesterà attorno al 200% del Pil nei prossimi due anni invece che iniziare una discesa a partire dal 2016, come inizialmente previsto.

"I numeri, incluso il 200%, giravano già sabato, il capo del Fmi Christine Lagarde e altri li conoscevano prima che l'accordo sui termini del terzo bailout venisse fatto lunedì mattina" spiega il funzionario europeo.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia