Premier cinese promette di restare investitore di debito zona euro

lunedì 29 giugno 2015 16:22
 

BRUXELLES/PECHINO, 29 giugno (Reuters) - La Cina ha promesso oggi all'Unione Europea che continuerà a detenere debito della zona euro perchè la crisi del debito greca è un problema anche di Pechino.

Lo hanno riportato media di stato cinesi dopo che, con l'interruzione delle trattative fra Atene e i creditori internazionali, si è fatto più concreto il rischio che la Grecia lasci la zona euro.

Il premier cinese Li Keqiang che, in visita in Europa, incontra per la prima volta i nuovi vertici Ue Jean-Claude Juncker e Donald Tusk e ha detto oggi al presidente del Parlamento Europeo Martin Schulz che la Cina sarà "un investitore di debito della zona euro di lungo periodo e responsabile". Senza citare direttamente Li, i media di stato hanno riferito che avrebbe detto a Schulz che "questo non è solo un problema europeo ma ha a che fare anche con le relazioni fra Cina e Europa ed è un problema per il mondo".

La Cina e il Belgio oggi hanno firmato accordi per oltre 18 miliardi di euro secondo quanto riferito dall'agenzia stampa di stato Xinhua, senza fornire dettagli.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia