Grecia, vittoria "no" limiterebbe possibilità evoluzione costruttiva - Nowotny

lunedì 29 giugno 2015 09:54
 

VIENNA, 29 giugno (Reuters) - La vittoria dei no al referendum sulle condizioni annesse all'assistenza finanziaria internazionale limiterebbe la possibilità di un'evoluzione "costruttiva" della crisi greca.

Lo ha detto il consigliere della Banca centrale europea Ewald Nowotny.

"E' abbastanza ovvio che, allora, le possibilità di passi costruttivi sarebbero molto limitate", ha detto il banchiere centrale austriaco ai giornalisti, definendo "molto drammatica" la situazione greca.

Nowotny ha detto di non aspettarsi il pagamento degli 1,6 miliardi che la Grecia deve rimborsare al Fondo monetario. Il termine ultimo indicato da Nowotny per il pagamento previsto a fine mese è il 3 luglio. "Sembra che al momento questo non possa essere fatto".

Anche in caso di mancato pagamento, la Grecia non sarebbe "immediatamente" dichiarata insolvente. "Qui c'è una procedura Fmi per cui uno Stato non viene dichiarato immediatamente insolvente ma, naturalmente, più sono le scadenze non rispettate, più difficile diventa la situazione".

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia