PUNTO 3-Mps, no Tar a Codacons su sospensiva aumento capitale, "a breve" sentenza merito

giovedì 18 giugno 2015 13:22
 

(Aggiunge fonte su discussione nel merito, cambia titolo)

ROMA, 18 giugno (Reuters) - Il Tar del Lazio ha respinto il ricorso del Codacons che chiedeva la sospensiva in relazione all'aumento di capitale Mps, come si evince dall'ordinanza, letta da Reuters.

Una fonte del Tar ha spiegato che nell'udienza, svolta ieri, la Seconda sezione ha discusso oltre all'istanza cautelare - cioè la richiesta di sospensione - anche il merito della vicenda - la richiesta di annullamento dell'aumento di capitale - e che la sentenza è attesa "in tempi brevi relativamente alla complessità della materia".

Una seconda fonte del Tar precisa che il tempo massimo fissato per la notifica della sentenza è di 45 giorni.

Codacons, un'associazione che si occupa di diritti dei consumatori, aveva chiesto di sospendere l'autorizzazione all'aumento di capitale concessa dalla Consob - richiesta che però il Tar non ha accolto - in attesa che siano conclusi gli accertamenti sulle operazioni di bilancio avviate dalla Procura di Milano.

Accertamenti che riguardano la natura e la contabilizzazione dell'operazione sul Btp 2034 alla base della ristrutturazione del prodotto Alexandria fatta con Nomura e al centro dell'indagine dei magistrati milanesi.

Mps e Consob al momento non hanno commentato.

Il Codacons ha subito annunciato che presenterà appello al Consiglio di Stato, anche sulla sospensiva.

"La decisione di oggi è sbagliata", ha detto al telefono a Reuters Carlo Rienzi, presidente del Codacons. "La nostra richiesta di sospensiva infatti era limitata all'inciso del provvedimento Consob in cui si dice che ci sono approfondimenti in corso".   Continua...