Fondazioni, Guzzetti lamenta con governo forte inasprimento fiscale

giovedì 18 giugno 2015 11:07
 

LUCCA, 18 giugno (Reuters) - Le Fondazioni hanno subito negli ultimi anni un pesante inasprimento del carico fiscale e chiedono al governo di riflettere su questo tema.

Lo ha detto il presidente dell'Acri Giuseppe Guzzetti intervenendo a Lucca all'apertura del 23* Congresso nazionale dell'associazione.

"Complessivamente si è passati dai 100 milioni di euro di carico fiscale complessivo per le Fondazioni nel 2011 ai 423,7 del 2014. È una segnalazione che, quando il Governo lo riterrà possibile, mi auguro possa essere valutata con la opportuna attenzione", ha detto Guzzetti.

Guzzetti ha ricordato che le Fondazioni di origine bancaria sono soggetti privati non profit, come ha affermato la Corte Costituzionale con la sentenza 300 del 2003, "ma che tuttavia in questi anni hanno subito un progressivo inasprimento fiscale".

Nel luglio 2014 gli oneri sui rendimenti derivanti dagli investimenti finanziari sono passati dal 20% al 26% (dopo aver già subito nel 2012 l'incremento dal 12,5% al 20%); la successiva legge di Stabilità per il 2015 ha poi portato a un ulteriore aggravio della tassazione sulle rendite finanziarie, riducendo la quota di esenzione sui dividendi percepiti dal 95% al 22,26%, quota rimasta invece al 95% per i soggetti privati profit.

(Stefano Bernabei)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia