Mps passa in positivo, per mercato è candidata M&A con forte sconto

martedì 16 giugno 2015 14:16
 

MILANO, 16 giugno (Reuters) - Mps rialza la testa in borsa nel giorno in cui si è chiuso formalmente il sipario sull'aumento di capitale da 3 miliardi di euro chiesto dalla Banca centrale europea e si può aprire il capitolo aggregazioni.

In un mercato che, preoccupato stamani per il destino della Grecia, ha messo sotto pressione il comparto bancario, il titolo è passato in positivo intorno all'ora di pranzo, aiutato anche dalle dichiarazioni del presidente Alessandro Profumo.

"Chiuso l'aumento di capitale con più calma e serenità ci si può muovere sul fronte aggregazioni in modo proattivo", ha detto.

Oggi si è chiusa in anticipo l'offerta dei diritti inoptati relativi alla ricapitalizzazione il cui successo ha consentito alla terza banca italiana di rimborsare 1,071 miliardi di 'Monti Bond', completando così la restituzione degli aiuti di Stato ricevuti nel 2013.

Dalle sale operative fanno notare che il titolo è inoltre "estremamente a sconto", sottolinea un trader, ricordando che la banca vale 0,5 volte il tangible book value.

Mps, che nell'ultimo mese ha perso circa il 20%, tratta oggi con volumi superiori alla media giornaliera.

Intorno alle 14 guadagna l'1,7% a 1,749 euro dopo che oggi Banca Akros ha riavviato la copertura sul titolo con "buy" e un prezzo obiettivo di 2,25 euro.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia