BORSA USA in calo su preoccupazioni per Grecia

lunedì 15 giugno 2015 19:31
 

NEW YORK, 15 giugno (Reuters) - A metà seduta gli indici di Wall Street hanno recuperato parte delle perdite registrate in avvio sulle preoccupazioni per la Grecia, con il Dow Jones che resta però negativo nel bilancio da inizio anno.

Ieri i colloqui tra la Grecia e i suoi creditori si sono infatti interrotti dopo meno di un'ora, alimentando i timori che Atene non riesca a pagare la rata da 1,8 miliardi che deve al Fondo monetario Internazionale alla fine di giugno.

"Il mercato ha avuto molto tempo per prepararsi (a un default della Grecia) e ha fatto quel che poteva con quello che vedeva all'orizzonte... ma in situazioni come queste, c'è sempre un elemento sconosciuto", spiega Ashwin Bulchandani, strategist presso MatlinPatterson a New York. "L'incertezza spaventa il mercato. E lo rende molto molto nervoso".

Sul mercato c'è inoltre cautela in vista della riunione di due giorni della Fed. Alcuni buoni dati macro pubblicati la scorsa settimana hanno alimentato la convinzione che la Banca centrale possa decidere di alzare i tassi già a settembre.

I dati di oggi hanno però mostrato che l'attività manifatturiera nello stato di New York ha registrato un rallentamento, mentre la produzione industriale Usa ha registrato un'inaspettato calo a maggio.

Intorno alle 19,20 italiane il Dow Jones cede lo 0,55%, l'S&P 500 lo 0,36%, il Nasdaq lo 0,4%.

Tra i singoli titoli, Microsoft cede oltre l'1%.

Cigna balza di oltre il 12% dopo che il Wall Street Journal ha scritto che la società ha rifiutato un'offerta da parte di Anthem. Anthem sale del 2,8%.

United Technologies cede il 2,35% dopo aver annunciato l'uscita dal business degli elicotteri.   Continua...