PUNTO 1-Governo, vice ministro Pistelli lascia Farnesina per Eni

lunedì 15 giugno 2015 12:30
 

(Aggiorna con nota governo)

ROMA, 15 giugno (Reuters) - Il vice ministro degli Esteri Lapo Pistelli, del Pd, ha lasciato oggi l'incarico per andare a lavorare all'Eni, rende noto il governo, dopo che lo stesso esponente del Pd lo aveva annunciato sui social network.

"Dopo averne parlato da tempo col presidente Mattarella e con Matteo Renzi, stamani lascio il mio incarico di governo - e fra qualche settimana lascerò il mio seggio in Parlamento - per iniziare una nuova avventura professionale nel settore privato", ha detto stamani su Facebook.

"Era tempo di cambiare, di rimettersi in discussione, di ripartire", ha aggiunto il viceministro, che è stato in lizza per diventare capo della diplomazia italiana lo scorso anno, quando Federica Mogherini lasciò per diventare Alto rappresentante per la politica estera della Ue. Ma al suo posto Renzi scelse infine Paolo Gentiloni.

La nota di Palazzo Chigi precisa che tra poche settimane l'ex viceministro assumerà l'incarico di "Senior Vice President con funzioni di Stakeholder Relations for Business Development Support".

"Mi occuperò di promuovere il business internazionale e di tenere i rapporti con gli stakeholders in Africa e Medioriente", aveva detto Pistelli in un'intervista alla "Stampa" pubblicata oggi.

Nella nota il premier Renzi ha detto di rispettare la decisione di Pistelli - di cui fu collaboratore diversi anni fa, quando entrambi militavano nella Margherita - e ha definito "importante" il suo contribuito al lavoro del governo, a partire dal varo della nuova legge sulla cooperazione internazionale.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia