Grecia, trattative con Fmi si arenano ma Atene si dice pronta ad accordo

giovedì 11 giugno 2015 18:38
 

MILANO, 11 giugno (Reuters) - Battuta d'arresto nelle trattative per il salvataggio della Grecia: oggi la squadra di negoziatori del Fondo Monetario Internazionale ha messo fine ai colloqui e ha lasciato Bruxelles citando "ampie divergenze su gran parte dei temi chiave".

Dopo l'euforia della mattinata, alimentata dalla prospettiva di un possibile accordo entro la riunione dell'Eurogruppo del 18 giugno, le borse europee hanno bruciato buona parte dei guadagni. La piazza di Atene era già chiusa, con l'indice ATG che ha terminato la seduta in rialzo dell'8%.

D'altra parte l'incontro odierno tra il premier greco Alexis Tsipras e il presidente della Commissione Ue Jean-Claude Juncker, conclusosi con un nulla di fatto, è stato descritto da un funzionario Ue come l'"ultimo tentativo" di giungere ad accordo sul debito del paese.

A mercati chiusi la delegazione greca, che sembrava in procinto di tornare a casa, ha tuttavia dichiarato di essere pronta a finalizzare un accordo nei prossimi giorni.

La Grecia ha bisogno di giungere ad un accordo sulle riforme con i suoi creditori internazionali - oltre al Fmi, anche la Commissione Europea e la Banca centrale europea - per sbloccare nuovi finanziamenti prima della fine del mese, quando deve rimborsare 1,6 miliardi euro al Fmi. Il mancato pagamento potrebbe innescare controlli sulla circolazione dei capitali e magari mettere Atene alla porta della zona euro, con conseguenze imprevedibili sui mercati finanziari e per l'economia europee.

Per giungere ad un accordo, secondo funzionari Ue, il governo di Alexis Tsipras deve proporre risparmi e misure fiscali che sostituiscano i tagli alle pensioni e l'inasprimento della tassazione che si rifiutano di adottare per le sue ricadute sociali: l'obiettivo di queste misure deve essere quello di generare un modesto avanzo primario.

Chi è coinvolto nei negoziati ha detto che le parti sono più vicine a concordare un obiettivo di avanzo primario ma che le posizioni restano lontane su come raggiungerlo; gli esperti dell'Ue e del Fmi, in particolare, dubitano che le misure proposte dai greci siano efficaci per centrare l'obiettivo.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia