RPT-Appello caso Kroll, assolto Tronchetti Provera

giovedì 11 giugno 2015 19:14
 

(Precisa che assoluzione è per filone procedimento dossier illegali, definito "caso Kroll")

MILANO, 11 giugno (Reuters) - Marco Tronchetti Provera è stato assolto dall'accusa di ricettazione dalla corte d'appello di Milano per il cosiddeto caso Kroll, dal nome dell'agenzia investigativa, uno dei filoni del procedimento principale sui presunti dossier illegali fabbricati dalla security di Telecom Italia, in cui l'attuale presidente di Pirelli era stato condannato in primo grado a un anno e otto mesi.

Tronchetti Provera - che ha sempre respinto ogni addebito - aveva rinunciato lo scorso aprile alla prescrizione, che avrebbe azzerato il procedimento mandandolo prosciolto definitivamente. Il procuratore generale aveva chiesto la conferma della condanna.

"Questa vicenda è durata 10 anni, ero fiducioso che la verità si sarebbe imposta", ha detto il manager dopo la sentenza. "Ringrazio chi mi ha sempre dato fiudicia in questi lunghi anni, la famiglia, i collaboratori, gli amici e anche alcuni nel mondo dei media che hanno difesa la verità".

"La mia condanna è stata trasformata in un'assoluzione. In primo grado mancavano alcuni elementi, credo sia un esempio che bisogna avere sempre fiducia nella giustizia anche quando è difficile".

L'accusa era di aver comprato attraverso la security di Telecom guidata da Giuliano Tavaroli un cd, ritenuto hackerato, con dati riservati relativi alle attività dell'agenzia investigativa Kroll, che a sua volta era impegnata a controllare il gruppo italiano nell'ambito dello scontro che all'inizio degli anni 2000 opponeva Telecom al finanziere brasiliano Daniel Dantas per il controllo di Brasil Telecom.

L'ex numero uno di Telecom Italia era già stato archiviato lo scorso anno nel procedimento principale sui presunti dossier per corruzione e associazione a delinquere.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia