A2a, entro luglio attesa possibile svolta nell'M&A in Lombardia - Valotti

giovedì 11 giugno 2015 15:45
 

BRESCIA, 11 giugno (Reuters) - Entro luglio è attesa la svolta nel processo di crescita dimensionale di A2A in Lombardia con l'avvio di possibili tavoli più strutturati ai fini di un'aggregazione con altre utility di medie e grandi dimensioni.

E' quanto ha detto il presidente della superutility lombarda, Giovanni Valotti, al termine dell'assemblea sul bilancio 2014. Nessun nome da parte del manager, ma le prede più prossime per A2A sono Acsm-Agam (Como e Monza), di cui A2A già detiene il 21% del capitale, e Linea Group (Cremona, Lodi e Pavia).

"Il nostro modello, rispetto a sei mesi fa, è oggi compreso meglio e hanno capito qual è il nostro progetto industriale. E' stata superata la fase di diffidenza ovvero di A2A che colonizza, oggi avvertiamo un maggioir favore rispetto al progetto", ha detto Valotti.

Che poi ha aggiunto: "Credo che qualche segnale tangibile di possibili accordi che si facciano o meno lo avremo entro il mese di luglio, possibili tavoli più strutturati. Vogliamo essere un punto di aggregazione in Lombardia e guardiamo ad aziende dei servizi pubblici lombarde di media e grandi dimensione".

(Giancarlo Navach)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia