Intesa SP ribadisce quota Telecom non strategica, in vendita entro 2017

giovedì 11 giugno 2015 13:16
 

MILANO, 11 giugno (Reuters) - Intesa Sanpaolo ribadisce che la quota in Telecom Italia non è strategica e conferma l'intenzione di venderla nell'arco temporale del piano industriale, cioè entro il 2017.

Lo ha detto il Ceo Carlo Messina a margine di un incontro a Milano.

"Resta l'obiettivo di venderla entro fine piano, non è strategica", ha detto Messina.

Alla domanda se la quota possa essere ceduta entro il 30 giugno come nelle intenzioni di Mediobanca, altro socio di Telecom Italia, Messina ha risposto: "Lo faremo sicuramente, non so dire se entro il 30 giugno".

Con l'ok delle autorità argentine, si avvia verso la scissione la holding Telco che controlla il 22,4% di Telecom Italia. Post scissione i suoi azionisti avranno direttamente le rispettive quote in Telecom. A Intesa Sanpaolo e Mediobanca verrà assegnato l'1,64% a testa, mentre Generali avrà il 4,32% e Telefonica il 14,77%.

(Gianluca Semeraro)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

 

AGGIORNAMENTO

  • Italy
  • US
  • UK
  • Europe
Intesa SP ribadisce quota Telecom non strategica, in vendita entro 2017 | Notizie | Società Estere | Reuters.com
    chart
  • FTSEMIB
    20,188.02
    +0.10%
  • FTSE Italia All-Share Index
    22,269.88
    +0.14%
  • Euronext 100
    969.01
    -0.22%