Btp, rendimenti a 10 e 30 anni, massimi da novembre

mercoledì 10 giugno 2015 10:35
 

MILANO, 10 giugno (Reuters) - I rendimeti dei Btp benchmark a 10 e 30 anni toccano il massimo rispettivamente da inizio e da fine novembre scorso, in una seduta che ha visto un rialzo dei rendimenti esteso all'intero comparto europeo, con il Bund a 10 anni che ha toccato l'1% per la prima volta da settembre 2014.

In particolare, attorno alle 10, il rendimento del Btp decennale è salito fino a 2,40%, massimo da inizio novembre scorso, e quello del 30 anni a 3,45%, massimo da fine novembre 2014.

"Ci stiamo avvicinando ai rendimenti Usa. Il rialzo visto stamane è un movimento generalizzato legato alla scarsissima liquidità: il programma di 'Qe' non dà più alcuna tipologia di effetto e questo sta creando un repricing di tutti i rendimenti, dai 'core' ai perfierici. La situazione greca, sullo sfondo, amplifica questo movimento", sintetizza un operatore di una banca milanese.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia