Grecia, fatti alcuni progressi ma per Ue ancora insufficienti - Juncker

giovedì 4 giugno 2015 15:03
 

BRUXELLES, 4 giugno (Reuters) - Ci sono stati dei progressi nelle trattative con la Grecia per lo sblocco di finanziamenti in cambio di riforme, me ancora non sono sufficienti, ha detto il presidente della Commissione europea Jean-Claude Juncker.

Juncker ha incontrato ieri fino a tarda serata il primo ministro greco Alexis Tsipras e il presidente dei ministri delle Finanze della zona euro Jeroen Dijsselbloem con l'intento di trovare un accordo su quali riforme il governo di Atene deve implementare per ottenere ulteriori fondi dai creditori internazionali.

"Ieri sera abbiamo fatto dei progressi, non sufficienti", ha detto Juncker a un seminario organizzato da European Political Strategy Centre.

Juncker ha sottolineato che altre istituzioni che rappresentano i creditori internazionali (Banca centrale europea e Fondo monetario internazionale) non erano presenti all'incontro.

Il numero uno della Commissione ha aggiunto di aver parlato oggi di Grecia con il cancelliere tedesco Angela Merkel e che presto sentirà anche il presidente francese Francois Hollande.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia