Sorgente Res punta a Ipo entro estate, su mercato oltre 50% - Mainetti

mercoledì 3 giugno 2015 16:34
 

MILANO, 3 giugno (Reuters) - Sorgente Res Siiq punta ad approdare in Borsa prima dell'estate e sul mercato finirà una quota di maggioranza.

E' quanto spiegato dal numero uno di Sorgente Group Valter Mainetti, a margine del convegno Re Italy, organizzato da MonitorImmobiliare.

"La speranza è di essere quotati prima dell'estate", ha spiegato Mainetti. "Il mercato avrà la maggioranza, la società sarà contendibile", ha aggiunto.

Il gruppo aveva già provato a quotarsi lo scorso anno, come Spa, ma a causa del peggioramento delle condizioni dei mercati il progetto è naufragato, ha spiegato lo stesso Mainetti durante il convegno. Poi quest'anno, a seguito delle modifiche normative sulle Siiq, il gruppo ha ripreso il progetto di quotazione proprio come società quotata di investimento immobiliare, con un perimetro diverso rispetto a quello dello scorso anno. "Non ci sarà più Sesto (area ex Falck)", ha spiegato Mainetti (che attraverso Sorgente controlla anche il 21% di Sesto Immobliliare), mentre ci sarà la quota posseduta nel Flatiron Building di New York.

Secondo quanto riferito da una fonte vicina alla situazione, l'operazione prevede un target di raccolta intorno ai 500-600 milioni di euro di equity.

Lo scorso 23 aprile la società aveva annunciato di aver presentato domanda di ammissione alla quotazione sull'Mta di Borsa Italiana e di aver presentato a Consob la richiesta di approvazione del prospetto relativo all'offerta pubblica di sottoscrizione.

"Sorgente Res, società facente capo a Sorgente Group Spa, sarà - ad esito della quotazione - una società di investimento immobiliare quotata (Siiq)", spiegava la nota, sottolineando quindi che il business della società sarà in prevalenza focalizzato su immobili a reddito.

"Il patrimonio di Sorgente Res - ad esito della quotazione - sarà composto da immobili iconici e di elevata qualità conferiti da Sorgente Group Spa, da alcuni fondi gestiti da Sorgente SGR Spa e dalla società di servizi immobiliari IPI Spa, tra i quali è stato sottoscritto un accordo parasociale di consultazione e di governance", si leggeva nel comunicato. "Inoltre, Sorgente RES sarà attiva anche nell'ambito dei servizi immobiliari attraverso Sorgente REM Spa".

Nell'operazione di quotazione Banca Imi, Barclays e BofA Merrill Lynch agiranno in qualità di joint global coordinator e joint bookrunner.   Continua...