Monetario, tassi stabili, nessuno strappo atteso per fine Rob

venerdì 5 giugno 2015 11:37
 

MILANO, 5 giugno (Reuters) - Archiviata la scadenza del mese e con i riversamenti fiscali ancora lontani, il mercato monetario si muove stabilmente in negativo e si prepara ad affrontare senza tensioni la chiusura del periodo di mantenimento, la settimana prossima.

Con un eccesso di liquidità nel sistema di circa 320 miliardi di euro, i tassi a brevissimo si mantengono poco sopra il -0,20% della 'deposit facility' della Bce.

"C'è sostanziale calma sul brevissimo, la liquidità è costantemente abbondante e i tassi schiacciati" spiega un tesoriere da Milano. "I tassi rimarranno su questi livelli nei prossimi giorni, non vedo strappi nemmeno sulla chiusura del periodo Rob martedì".

Alle 11,30 su General Collateral Italia l'overnight tratta a -0,145%, il tom/next e lo spot/next a -0,15%, non lontano dalla media Eonia, fissata ieri pomeriggio a -0,138%.

I riversamenti fiscali del mese di giugno saranno concentrati nelle date dei 18, 19 e 23 giugno.

QE PROCEDE REGOLARE, LIQUIDITÀ AUMENTA

Nel pronti contro termine Bce di martedì scorso le richieste di fondi sono tornate a calare, a 95,519 miliardi, dopo l'aumento a 100,104 della settimana prima legato proprio allo scavalco del mese. La Bce ha contestualmente indicato per la settimana una stima benchmark negativa per 291 miliardi di euro.

"Se all'eccesso della liquidità sommiamo il benchmark, che tiene conto di tutte le operazioni di politica monetaria che la Bce sta portando avanti, risulta nei fatti una liquidità enorme, sui 570 miliardi" commenta il tesoriere.   Continua...