Eni, trattative vendita quota Mozambico a rilento per calo petrolio

venerdì 29 maggio 2015 16:51
 

* Si punta a cedere quota entro anno - fonte

* Fra offerenti cinese Huadian - fonti

* Quota 15% Mozambico vale ora 1,5 mld dlr - analista

By Oleg Vukmanovic and Stephen Jewkes

MILAN, May 29 (Reuters) - Le trattative fra Eni e i potenziali interessati al 15% del giacimento petrolifero in Mozambico, inclusa l'utility cinese Huadian, si stanno trascinando a seguito delle differenze legate al prezzo, secondo alcune fonti industriali e bancarie.

La major petrolifera italiana punta a vendere asset per 8 miliardi di euro nei prossimi cinque anni per crescere in nuovi mercati e proteggere il dividendo.

Un quarto di questo importo dovrebbe arrivare dalla cessione di quote di minoranza in aree come Mozanbico, Congo e Ghana, senza rinunciare comunque all'operatorship dei campi.

Nel Mozambico l'obiettivo è scendere dal 50% detenuto nel capo 4 anche se la volointà di mantenere l'operatorship potrebbe escludere major come Exxon e Shell che tendono a favorire investimenti di controllo nei grossi progetti petroliferi, sostengono le fonti.

"E' da un po' che Eni è in trattative con Huadian, sebbene ci siano anche altri interessati. L'obiettivo è di chiudere quest'anno", dice una fonte a conoscenza della questione.   Continua...