Btp misti e volatili, occhi su sviluppi Grecia, spread su Bund a 135 pb

venerdì 29 maggio 2015 13:04
 

MILANO, 29 maggio (Reuters) - Secondario italiano misto in
tarda mattinata, in linea con una parte del comparto periferico,
in una seduta volatile in cui gli  operatori sono concentrati
ancora una volta a capire quale potrà essere l'esito
dell'incerta vicenda greca.
    La seduta odierna chiude una settimana all'insegna della
volatilità e dei volumi abbastanza contenuti, complice anche la
chiusura delle piazze Usa, tedesca e britannica di lunedì
scorso, e che ha visto, nell'ambito delle aste di fine mese,
rendimenti in rialzo, ad accezione del Ctz.
    Attorno alle 12, il differenziale di rendimento tra Btp e
Bund sul tratto a 10 anni si attesta a 135 punti base dai 134
del finale di seduta e, in parallelo, il tasso del decennale in
calo a 1,85% da 1,87% dell'ultima chiusura.    
    Spunti utili a capire quale strada possa imboccare la
trattativa sul debito greco potrebbero giungere nel fine
settimana dal G7 finanziario di Dresda soprattutto alla luce del
fatto che mancano pochi giorni al 5 giugno, scadenza di una rata
di un prestito concesso dal Fmi alla Grecia e che Atene non
sembra in grado di ripagare.
    In lievissimo calo il 5 anni, praticamente invariato il 2
anni, mentre le scadenze lunghe ed extra lunghe sono in rialzo.
    "Le notizie dalla Grecia restano molto contraddittorie ma il
mercato crede che a giugno avremo risposte più certe sul suo
futuro. La deadline del 5 giugno impone un accordo entro
domenica ma la possibilità che ciò non accada è alta",
sintetizza lo strategist di Ig Vincenzo Longo.
    Secondo lo strategist, se nel fine settimana dovessero
giungere notizie positive sulla Grecia, lunedì si potrebbe
vedere il tasso del decennale scendere sotto la soglia di 1,80%,
un'area in cui il rendimento del benchmark si è mosso nelle
ultime settimane.
    E se la saga ellenica resta un driver di primaria importanza
soprattutto per l'andamento del comparto periferico, gli
operatori cominciano a sintonizzarsi sul meeting della Bce in
agenda per mercoledì prossimo, nell'ambito del quale verranno
diffuse anche le nuove stime relative all'inflazione.
    Numerosi i dati italiani giunti in mattinata dal fronte
macro: l'Istat ha reso noto che, secondo i dati definitivi, nel
primo trimestre del 2015 il Pil è aumentato dello 0,3% in
termini congiunturali, dalla variazione nulla del trimestre
precedente. Su base annua il Pil registra un aumento dello 0,1%
(rivisto da una variazione nulla) dal -0,4% (rivisto da -0,5%)
del trimestre precedente. Sempre l'istituto di
statistica ha detto che a maggio l'inflazione ha registrato un
incremento dello 0,2% su mese e su anno, sopra attese per un
+0,1% in entrambi i perimetri. 
    
============================= 13,00 ============================
 FUTURES BUND GIUGNO                  155,36   (+0,46)   
 FUTURES BTP GIUGNO                   135,05   (+0,09)   
 BTP 2 ANNI (MAG 17)                  101,955  (+0,005)  0,146%
 BTP 10 ANNI (GIU 25)                  96,905  (+0,086)  1,848%
 BTP 30 ANNI (SET 44)                 136,917  (+0,412)  2,895%
 ======================== SPREAD (PB)=========================== 
 ---------------------  ---------------  ----------  PRECEDENTE
                                                     
 TREASURY/BUND 10 ANNI                          163         161
 BTP/BUND 2 ANNI                                 39          39
 BTP/BUND 10 ANNI                               135         134
 minimo                                       133,7       130,6
 massimo                                      138,5       136,2
 BTP/BUND 30 ANNI                               181         179
 BTP 10/2 ANNI                                170,2       171,3
 BTP 30/10 ANNI                               104,7       105,1
 ===============================================================
    
 
 Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano.
Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia