Fiumicino, Adr chiede riduzione operatività, vuole certezze su stato scalo

venerdì 29 maggio 2015 13:05
 

ROMA, 29 maggio (Reuters) - Aeroporti di Roma, gestore dello scalo aeroportuale di Fiumicino, ha chiesto all'Enac la riduzione dell'operatività al 60% dall'attuale 80% per l'incertezza sulle condizioni dello scalo, lamentando la mancata comunicazione su questo da parte delle autorità competenti e i disagi conseguenti.

In una nota, il gestore che fa capo al gruppo Atlantia, scrive che la richiesta arriva "a seguito delle gravi preoccupazioni da parte dei lavoratori aeroportuali riguardanti la salubrità dei luoghi di lavoro, dovute alla mancata comunicazione da parte delle Autorità competenti delle analisi comprovanti il relativo stato della struttura aeroportuale coinvolta dall'incendio del 7 maggio".

Due giorni fa Enac aveva disposto la riduzione dell'operatività all'80% "a seguito del provvedimento di sequestro preventivo del Molo D dello scalo da parte della Procura della Repubblica di Civitavecchia".

Il sequestro è conseguente all'indagine avviata dopo l'incendio che ha devastato il Terminal 3 dell'aeroporto.

L'amministratore di Adr, Lorenzo Lo Presti, è indagato con altre persone dalla Procura di Civitavecchia perché, secondo i magistrati, non avrebbe tutelato la salute dei lavoratori nei giorni successivi all'incendio.

Adr ha sottolineato che nel provvedimento di sequestro emesso dal magistrato "non si fa alcun cenno alla diossina che, tra l'altro, è stata sempre rilevata al di sotto dei limiti internazionali".

Ieri Gilberto Benetton, alla cui famiglia fa capo il controllo di Atlantia, ha espresso preoccupazione per il calo dell'operatività.

"Ora è venuto fuori che stanno indagando l'AD e riducendo l'attività dell'aeroporto di un 20%, il discorso è preoccupante", ha spiegato il presidente di Edizione, che controlla Atlantia attraverso Sintonia.

"Il pericolo è che i sistemi burocratici blocchino le attività, (con ripercussioni negative) non solo per l'interesse della società, ma per l'interesse nazionale", ha aggiunto.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia