Carige, primo rimpasto in Cda dopo ingresso Malacalza

giovedì 28 maggio 2015 19:31
 

MILANO, 28 maggio (Reuters) - Il Cda di Carige prende atto delle dimissioni dei consiglieri Luca Bonsignore, Lorenzo Cuocolo e Giuseppe Zampini che vengono sostituiti da Beniamino Anselmi, Marco Macciò e Giampaolo Provaggi.

Lo dice una nota della banca.

Si tratta in sostanza di un primo rimpasto della governance dell'istituto genovese dopo l'ingresso del gruppo Malacalza, prima con l'acquisto del 10,5% dalla Fondazione e poi con un ulteriore 4,66% dai francesi di Bpce.

Con l'ingresso di Anselmi, già consigliere di Carige Italia, da considerarsi vicino a Malacalza e di Provaggi, vicino alla Fondazione, produce di fatto i suoi primi effetti il patto parasociale siglato dall'imprenditore e l'ente sul 16,89% del capitale di Carige.

Il patto prevede anche che nell'elezione del Cda di Carige Malacalza "si impegna a presentare e votare una lista nella quale sarà indicato nella terza posizione, il nominativo di un candidato consigliere desigato dalla Fondazione, a condizione che la Fondazione medesima detenga, al momento della presentazione della lista, una partecipazione in Carige superiore allo 0,3% del capitale sociale".

Carige ha in rampa di lancio un aumento di capitale da 850 milioni che dovrebbe partire all'inizio del mese prossimo.

Per il testo integrale del comunicato i clienti Reuters possono cliccare su

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia