BORSA USA debole a fine mattina su timori Grecia, dati sussidi disoccupazione

giovedì 28 maggio 2015 18:57
 

NEW YORK, 28 maggio (Reuters) - L'inatteso aumento delle richieste di sussidi di disoccupazione e i timori su un default della Grecia spingono al ribasso l'azionario Usa.

Nell'ultima settimana le richieste di sussidi sono aumentate a 282 mila unità, più delle attese, ma sono rimaste sotto la soglia delle 300 mila, livello che sarebbe coerente con un rafforzamento del mercato del lavoro.

Si tratta dell'ultimo dato di una lunga serie che gli investitori hanno esaminato minuziosamente per cercare segnali di una ripresa economica e tentare di indovinare quando la Fed alzarà i tassi.

"Continuiamo a pensare che settembre sia il momento migliore per un rialzo dei tassi ma il ritmo sarà lento e metodico", spiega Terry Sandven, strategist di US Bank Wealth Management.

Alle 18,50 il Dow Jones cede lo 0,40%, il Nasdaq lo 0,31%, l'S&P 500 lo 0,36%.

Avago cede oltre 1% dopo aver annunciato l'acquisto per 37 miliardi di dollari Broadcom in calo del 2,84%. Entrambi i titoli erano saliti molto ieri sull'attesa di un deal imminente.

Abercrombie & Fitch vola a +11% dopo aver dichiarato di aspettarsi che le vendite a paramentro omogeneo miglioreranno nel corso dell'anno.

GoPro balza del 7% sulle indiscrezioni stampa sul lancio di nuovi prodotti tra cui un drone.

  Continua...