PUNTO 1-Whirlpool, numero esuberi impossibile da gestire - Guidi

giovedì 28 maggio 2015 15:42
 

(Aggiunge nota Fiom su incontro di Firenze)

RHO, 28 maggio (Reuters) - Il governo continua a chiedere a Whirlpool una sensibile revisione del piano industriale, e in particolare di lavorare sul numero degli esuberi annunciati dalla multinazionale.

Lo ha detto oggi il ministro dello Sviluppo economico Federica Guidi, a margine dell'assemblea di Confindustria, mentre a Firenze l'azienda sta incontrando la Fiom.

Gli altri sindacati hanno rifiutato infatti il confronto senza mediazione del governo in attesa del prossimo incontro al ministero dello Sviluppo previsto per il 9 giugno.

"Sto continuando a chiedere a tutte le parti in causa, in primis all'azienda, una revisione sensibile del piano industriale", ha detto Guidi, definendo "impossibile da gestire" il numero degli esuberi, pari a "2.060 su 6.600".

Secondo la Fiom, nell'incontro di oggi, Whirlpool "ha ribadito la ricerca di possibili soluzioni alternative alla chiusura per i due stabilimenti di None e Carinaro, dentro e fuori il perimetro Whirlpool, chiarendo che per il prossimo incontro sarà in grado di presentare nel merito una soluzione per lo stabilimento piemontese".

Il piano di ristrutturazione prevede infatti la chiusura dello stabilimento di Carinaro, in provincia di Caserta, dove lavorano 815 persone e di quello di None che impiega 90 lavoratori.

L'azienda investirà 500 milioni di euro in quattro anni.

(Elvira Pollina)

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia