Mediaset, più difficile strada verso merger Premium-Sky - Bernstein

giovedì 28 maggio 2015 11:58
 

MILANO, 28 maggio (Reuters) - Bernstein resta convinta che l'acquisizione della pay Tv di Mediaset da parte di Sky sarebbe l'unica soluzione strutturale per riportare a un'adeguata redditività il business italiano del gruppo di Rupert Murdoch, ma ritiene che il clima politico sia divenuto più ostile rendendo meno facile un eventuale via libera all'operazione.

Se non si arriverà a una integrazione tra Sky e Premium, di cui si è molto scritto ma che le due società non hanno mai detto di voler fare, a soffrire di più sarà, secondo il broker, proprio Sky, mentre Mediaset ha davanti a sé più alternative.

Bernstein cita, tra gli elementi che potrebbero ostacolare il consolidamento della pay Tv italiana, le recenti indagini avviate dall'Antitrust sull'assegnazione dei diritti 2015-2018 della Serie A, le parole del presidente di Infront Marco Bogarelli che ha accusato Sky di avere aspirazioni monopolistiche e alcune dichiarazioni del premier Matteo Renzi che potrebbero far pensare a una revisione delle regole di assegnazione dei diritti Tv.

Se questo si traducesse in un no di governo e authority all'eventuale integrazione, Sky Italia diventerebbe particolarmente vulnerabile nei prossimi tre anni, quando Mediaset godrà dell'esclusiva sulla Champions League. Il Biscione potrebbe invece cercare altre soluzioni strutturali per Premium attraverso accordi con Vivendi o Telecom .

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia