Mediaset, procura generale non ricorre, definitiva estinzione pena per Berlusconi

mercoledì 27 maggio 2015 14:04
 

MILANO, 27 maggio (Reuters) - La procura generale di Milano ha deciso di non presentare ricorso, i cui termini scadevano oggi, contro la dichiarazione di estinzione della pena per Silvio Berlusconi, condannato in via definitiva per frode fiscale nella compravendita dei diritti tv Mediaset a quattro anni di reclusione, di cui tre condonati dall'indulto.

Diventa dunque definita l'ordinanza con cui il tribunale di sorveglianza, lo scorso 14 aprile, ha dichiarato espiata la pena per l'ex-premier dopo dieci mesi e mezzo di affidamento in prova ai servizi sociali, concessi per scontare la pena residua di un anno.

Berlusconi resta comunque incandidabile in base alla legge Severino, contro la quale i legali dell'ex-premier hanno presentato ricorso alla Corte di Strasburgo.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

 

AGGIORNAMENTO

  • Italy
  • US
  • UK
  • Europe
Mediaset, procura generale non ricorre, definitiva estinzione pena per Berlusconi | Notizie | Società Estere | Reuters.com
    chart
  • FTSEMIB
    20,776.53
    -0.04%
  • FTSE Italia All-Share Index
    22,996.93
    -0.12%
  • Euronext 100
    1,022.90
    -0.35%