BORSE ASIA-PACIFICO - Indici in flessione su timori per Grecia, tassi Usa

mercoledì 27 maggio 2015 09:04
 

INDICE                          ORE 8,40    VAR %   CHIUS. 2014
 MSCI ASIA-PAC.                      503,95   -0,81       467,23
 TOKYO                            20.472,58   +0,17    17.450,77
 HONG KONG                        28.038,70   -0,70    23.606,04
 SINGAPORE                         3.416,41   -1,27     3.365,15
 TAIWAN                            9.693,54   +0,25     9.307,26
 SEUL                              2.107,50   -1,68     1.915,59
 SHANGHAI COMP                     4.953,03   +0,86     3.234,68
 SYDNEY                            5.725,30   -0,83     5.411,02
 MUMBAI                           27.463,73   -0,25    27.499,42
    27 maggio (Reuters) - Le borse dell'area Asia-Pacifico sono
in calo sulle crescenti attese che la Federal Reserve si prepari
ad aumentare i tassi di interesse nella seconda parte dell'anno
e sulle preoccupazioni che la crisi finanziaria in Europa si
allarghi dalla Grecia alla Spagna.
    Intorno alle 8,45 italiane l'indice Msci dell'area
Asia-Pacifico, che non comprende Tokyo, scende
dello 0,81%.
    HONG KONG è sottotono in linea con le altre borse asiatiche,
in una seduta dove l'incertezza del contesto internazionale ha
spinto gli investitori alle prese di profitto. Prada 
perde lo 0,11%
    In controtendenza SHANGHAI, che è rimbalzata nella seconda
parte della giornata sui dati relativi agli utili del settore
industriale cinese, in rialzo su base annua per la prima volta
da settembre.
    TAIWAN ha chiuso in marginale rialzo. Tra i titoli più
scambiati, CTBC Financial Holding, +1,05%, dopo che la
società ha annunciato l'acquisto del 100% di una divisione della
China Citic Bank nel quadro di una più ampia alleanza.
    SYDNEY ha chiuso in calo, dopo quattro sedute consecutive di
rialzi, con vendite sostenute nel comparto bancario e minerario.
National Australia Bank ha perso l'1,3% e Commonwealth
Bank lo 0,6%. Tra i minerari, Rio Tinto lascia
sul campo l'1,7%.
    
    
Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le
top news anche su www.twitter.com/reuters_italia