UPDATE 1-Popolari, disposizioni Bankitalia entro metà giugno-fonte

martedì 26 maggio 2015 18:32
 

(Aggiunge dichiarazioni Giarda)

ROMA, 26 maggio (Reuters) - La Banca d'Italia dovrebbe mettere a punto le disposizioni di attuazione della riforma delle banche popolari, approvata dal Parlamento a fine marzo, entro metà giugno.

E' quanto ha riferito una fonte vicina alla situazione a margine dell'assemblea annuale degli azionisti dell'istituto di vigilanza.

Dall'entrata in vigore del provvedimento di Bankitalia le prime dieci banche popolari italiane avranno 18 mesi di tempo per trasformarsi in società per azione e superare la regola di 'una testa un voto' che finora ne ha limitato la contendibilità.

Nelle Considerazioni finali, il governatore della Banca d'Italia Ignazio Visco ha osservato che "non pochi intermediari, soprattutto di medie dimensioni, stanno valutando operazioni di concentrazione, anche in risposta alle recenti innovazioni normative", ma non ha fatto riferimento ai tempi del provvedimento di competenza di via Nazionale.

L'omissione è stata colta da Piero Giarda, presidente del consiglio di sorveglianza della Banca Popolare di Milano , considerata uno dei futuri poli aggregatori.

"Abbiamo notato tutti che il governatore non ha parlato di questi adempimenti che sono nelle mani della Banca d'Italia", ha detto Giarda ai giornalisti al termine dell'assemblea in via Nazionale.

"La tempistica non è ancora cominciata. Il nostro atteggiamento è quello di un percorso pianeggiante di visita di luoghi e godimento della natura".

Giarda ha detto che Pop Milano non ha ancora deciso se puntare a una merger prima o dopo la trasformazione in spa: "Si dovranno vedere le convenienze relative a quando fare una cosa piuttosto che l'altra. Per questo la banca ha avviato una procedura con i potenziali advisor: ci sono technicalities molto complesse in questa questione. Occorre avere pazienza".   Continua...