Mps, quota in patto Fondazione scende a 5,48% dopo primo lock-up

martedì 26 maggio 2015 17:19
 

ROMA, 26 maggio (Reuters) - Il patto parasociale tra Fondazione, Btg Pactual e Fintech riguarda una quota complessiva del 5,48% dopo la scadenza del primo lock-up lo scorso 16 maggio, rispetto al 9% attuale.

Lo si legge nell'estratto dell'accordo pubblicato sul sito della Fondazione e aggiornato con le modifiche lo scorso 22 maggio.

I tre soci oggi hanno quote complessivamente superiori a quelle apportate e quindi vincolate agli accordi.

Fintech ha il 4,5%, ma ha il 2,74% conferito al patto. Fondazione ha comunicato di essere scesa dal 2,5% all'1,55% ma la sua quota conferita è dell'1,52%. Btg Pactual, che pure ha venduto parte della quota liberata dal primo lock-up, risulta in Consob con una quota dell'1,9%, ma solo l'1,22% è conferito.

Le quote vincolate al patto, quindi in totale per il 5,48% del capitale di Mps, hanno un secondo vincolo di lock-up che ha efficacia dal 17 maggio 2015 e due scadenze differenziate.

"Il secondo periodo di Lock-up scadrà, quanto a BTG Pactual, il 31 luglio 2015, e quanto a Fondazione e Fintech, il 31 marzo 2016", si legge nell'estratto del patto.

"Gli obblighi di governance sono efficaci per un periodo di tre anni decorrenti dalla data della loro sottoscrizione, e pertanto scadranno automaticamente il 31 marzo 2017".

Tra gli obblighi di governance, c'è anche l'impegno di "best effort" in caso di cessazione dalla carica di componenti del consiglio di amministrazione, "a far sì che l'amministratore cessato dalla carica sia sostituito (mediante cooptazione o altrimenti) con un nuovo candidato designato dalla parte che aveva designato l'amministratore cessato".

  Continua...