Carige, titolo pesante in vista aumento, occhio a nuove mosse azionariato

martedì 26 maggio 2015 12:53
 

MILANO, 26 maggio (Reuters) - A Piazza Affari Banca Carige è sotto pressione in vista dell'aumento di capitale da 850 milioni che dovrebbe parrtire a breve.

Il mercato inizia a fare i conti con l'effetto diluitivo dell'operazione superiore all'attuale capitalizzazione di borsa dell'istituto ligure pari a poco oltre 700 milioni di euro, anche alla luce delle tensioni in borsa viste con la partenza dell'aumento di Mps ieri.

Alle 12,45 circa il titolo dell'istituto genovese perde il 5,95% a 6,40 euro ai minimi di oltre tre mesi a fronte di un rialzo dell'indice dei bancari italiani FSTE Italia All-Share dello 0,28%.

I volumi sono sostenuti con 490.000 pezzi scambiati su una media a trenta giorni di 530.000 circa. Nell'assemblea dello scorso 23 aprile la banca ha approvato il raggruppamento delle azioni ordinarie e di risparmio nel rapporto di 1 a 100.

"Il titolo chiaramente risente dell'avvicinarsi dell'aumento di capitale. Anche se lo sconto non dovrebbe essere eccessivo, il mercato guarda come sta reagendo Mps con il suo aumento e si comporta di conseguenza", dice un trader.

Secondo il Messaggero il prezzo delle nuove azioni dovrebbe avere uno sconto sul Terp fra il 30-35%.

Si tratta di una sconto meno penalizzante rispetto al 38,9% applicato da Mps nel proprio aumento di capitale e anche rispetto al 40% della precedente operazione di ricapitalizzazione da 800 milioni di Carige dello scorso giugno.

IPOTESI AVVIO AUMENTO 8 GIUGNO   Continua...