Belgio, tribunale chiede a Skype dati su chiamate in inchiesta

martedì 26 maggio 2015 10:30
 

BRUXELLES, 26 maggio (Reuters) - Il servizio di comunicazione online Skype è stato convocato in tribunale da una corte belga dopo avere rifiutato di trasmettere dati su un cliente per contribuire a un'indagine, ha detto un portavoce giudiziario.

Il tribunale di Mechelen, nei pressi di Bruxelles, aveva chiesto i dati di alcuni messaggi e chiamate effettuate col servizio - ci cui è attualmente proprietario Microsoft - affermando che in Belgio gli operatori telecom sono tenuti a farlo.

"La questione giuridica è se Skype è anche un operatore telecom", ha detto il portavoce, aggiungendo che in caso positivo la compagnia sarebbe obbligata a trasmettere i dati.

Non è stato possibile per il momento avere un commento da parte di Skype.

(Robert-Jan Bartunek)

Sul sito it.reuters.com le notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia