PUNTO 1-FNM, Grillo chiede azione responsabilità, no dell'assemblea

lunedì 25 maggio 2015 17:22
 

(Aggiunge dettagli)

MILANO, 25 maggio (Reuters) - Beppe Grillo, che si è presentato all'assemblea di Ferrovie Nord Milano con un centinaio di azioni in delega, ha chiesto che la società proceda con un'azione di responsabilità contro i vertici coinvolti nelle recenti vicende giudiziarie, proposta però bocciata dall'assise.

"Fnm deve costituirsi contro chi ha gestito in modo improprio l'ente fino a oggi", ha detto il leader del movimento Grillo, sottolineando che "ci sono i presupposti per richiedere un'azione di responsabilita'".

La scorsa settimana, il presidente di FNM Norberto Achille ha rassegnato le dimissioni a seguito del provvedimento cautelare che lo ha raggiunto nell'ambito di una inchiesta che ipotizza i reati di peculato e truffa aggravata. Anche il presidente del collegio sindacale, Carlo Alberto Belloni, è stato raggiunto da un avviso di garanzia nell'ambito della stessa indagine per aver omesso di assolvere agli obblighi di controllo e ha rassegnato le dimissioni.

La proposta di promuovere un'azione di responsabilità nei confronti del management chiesta da Grillo è stata messa ai voti, ma è stata bocciata. A questo proposito Massimo Garavaglia, assessore al Bilancio della Regione Lombardia che è azionista con circa il 57%, ha sottolineato che è necessario attendere lo sviluppo del procedimento giudiziario.

L'assemblea, oltre ad approvare il bilancio, ha nominato il nuovo consiglio di amministrazione, ridotto a cinque membri e presieduto da Andrea Gibelli, segretario generale della Lombardia. Durante l'assemblea alcuni azionisti hanno messo l'accento sul fatto che Gibelli sia indagato. Nel settembre scorso, Gibelli ha ricevuto un avviso di garanzia con l'ipotesi di reato di "turbata libertà nella scelta del contraente", nell'ambito di un'inchiesta per presunta concussione relativa a consulenze per Expo. Gibelli ha sempre respinto ogni addebito, dicendo di voler dimostrare la propria estraneità ai fatti nelle sedi opportune.

All'assemblea di FNM si sono presentati anche i pendolari con circa 549.000 azioni (0,13% del capitale). Dario Balotta, responsabile trasporti di Legambiente Lombardia, azionista e delegato dei pendolari, ha sottolineato che questo e' "l'inizio della partecipazione attiva dei pendolari" e ha annunciato che l'associazione 'TreNoi' intende continuare a comprare azioni.

(Elisa Anzolin)   Continua...