Mediobanca, Doris non interessato a scambi azionari su vendita Esperia

lunedì 25 maggio 2015 15:54
 

MILANO, 25 maggio (Reuters) - Mediolanum, azionista al 50% di Banca Esperia insieme a Mediobanca, non è interessato a scambi azionari nell'ambito della cessione della propria partecipazione nella banca private, da tempo dichiarata non strategica.

"Non investo in azioni, investo solo in fondi", ha risposto l'AD Ennio Doris a chi gli domandava se fosse interessato a rilevare parte del 3% di Generali che Mediobanca deve cedere nell'ambito di una possibile trattativa con Piazzetta Cuccia su Banca Esperia.

L'AD di Mediobanca Alberto Nagel, in occasione del briefing sui conti semestrali, ha confermato l'intenzione di vendere il 3% della compagnia triestina nel prossimo esercizio, non escludendo che l'operazione possa avvenire con uno swap con asset di tipo bancario coerenti con il profilo di business di Piazzetta Cuccia.

Doris ha detto che al momento, per la partecipazione in Banca Esperia, "non ci sono trattative" e che, a differenza che per Mediolanum, "per Mediobanca credo che sia strategica".

Banca Esperia, ha proseguito, "secondo me vale molto perchè è una porta di ingresso al mercato del risparmio italiano che è tra i più grandi d'Europa".

(Maria Pia Quaglia)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia