PUNTO 1-Sky Italia non preoccupata indagine Antitrust su diritti Serie A

mercoledì 20 maggio 2015 16:22
 

(Aggiunge contesto)

MILANO, 20 maggio (Reuters) - Sky Italia non è preoccupata dell'apertura da parte dell'Antitrust di un'istruttoria relativa alla modalità di assegnazione dei diritti tv del campionato di Serie A per il triennio 2015-18.

Lo ha detto l'AD Andrea Zappia, a margine di una conferenza stampa.

"Preoccupati proprio zero", ha risposto Zappia a chi gli chiedeva se all'interno del gruppo ci fosse preoccupazione per l'avvio dell'indagine dell'authority.

Ieri l'Antitrust ha reso noto di aver aperto un'istruttoria nei confronti delle società Sky Italia, Rti-Mediaset, Infront Italy e della Lega Nazionale Professionisti di Serie A per verificare "se siano intervenuti 'accordi spartitori' fra Sky e Mediaset".

"Non possiamo interpretare l'Antitrust. L'Antitrust ha iniziato una sua procedura su cui deve lavorare, vedremo", ha aggiunto.

Sky aveva presentato le offerte più alte per i pacchetti più pregiati, ovvero quelli relativi ai diritti di trasmissione delle partite delle 8 squadre principali, sia sul digitale che sul satellite.

Ma tale esito era stato contestato da Mediaset, perché avrebbe annullato ogni forma di concorrenza sul mercato della pay tv.

La vicenda si era poi conclusa con l'assegnazione dei match delle 8 squadre principali squadre sul satellite a Sky, mentre Mediaset si aggiudicò la trasmissione delle stesse sul digitale e del pacchetto per l'esclusiva dei match delle altre 12 squadre, poi ceduto in sublicenza a Sky, nell'ambito di quello che all'epoca alcune fonti avevano definito un accordo tra le parti promosso dalla Lega Serie A e dall'advisor Infront .   Continua...