Fila, possibile riassetto azionario nella holding di controllo

martedì 19 maggio 2015 19:01
 

MILANO, 19 maggio (Reuters) - Riassetto azionario in vista per la holding che controlla il gruppo Fila, anche se sulla vendita delle quote non è ancora stato trovato un accordo sul prezzo e l'esito non è scontato.

Il gruppo, che si appresta a quotarsi sul Miv attraverso una fusione inversa con Space, è infatti controllato attraverso Pencil, di cui Massimo Candela detiene circa il 65%, secondo quanto emerge dal prospetto informativo depositato in Consob.

Candela, che è anche AD del gruppo, ha confermato l'intenzione della sorella Simona di vendere la partecipazione di minoranza nella holding, come riportato due giorni fa da un quotidiano.

"C'è qualcuno che vuole vendere, ma ci sono divergenze sul prezzo. Nessun dissapore", ha risposto ai giornalisti Candela, a margine di un evento a Piazza Affari, lasciando intendere di essere il naturale compratore. "Può essere che non si faccia mai", ha aggiunto.

A chi gli chiedeva se ci potessero essere ricadute su Fila, Candela ha risposto: "Io ho la maggioranza assoluta (nella holding), l'importante è che ci sia stabilità nella gestione".

Secondo una fonte vicina alla situazione, Simona Candela ha dato mandato a Banca Profilo per assisterla nella vendita della quota.

Parlando delle strategie future di Fila, l'AD ha ribadito che la società è sempre alla ricerca di M&A, anche se al momento non ci sono negoziati in corso.

"Stiamo lavorando, abbiamo tante idee in testa, ma non trattative", ha spiegato, sottolineando che ora la società, grazie all'operazione con Space e alla quotazione, ha la capacità finanzairia per portare a termine nuove operazioni.

Candela, quindi, ha evidenziato che per le future acquisizioni la società guarda all'estero.   Continua...