BORSE EUROPA vicine a massimi, bene Atene

martedì 19 maggio 2015 11:56
 

INDICI                    ORE 11,50   VAR %    CHIUS. 2014
 EUROSTOXX50                  3651,76     1,74     3146,43
                                                   
 FTSEUROFIRST300              1598,87     1,2      1368,52
 STOXX BANCHE                 219,81      0,89     188,77
 STOXX OIL&GAS                330,56      0,54     284,47
 STOXX ASSICURAZIONI          289,1       1,64     250,55
 STOXX AUTO                   655,45      2,53     501,31
 STOXX TLC                    376,67      0,38     320,05
 STOXX TECH                   363,9       1,51     312,18
 
    LONDRA, 19 maggio (Reuters) - A metà seduta l'azionario
europeo è vicino ai massimi, sostenuto dalle dichiarazioni di
Benoit Coeure, membro del board Bce, secondo cui la banca
centrale a maggio e a giugno aumenterà leggermente gli acquisti
di titoli di Stato. 
    Coeure ha aggiunto che la recente ondata di vendite di
governativi europei è da interpretare come una normale
correzione ma che la sua rapidità preoccupa ed è indice di
"estrema volatilità".
    Le borse europee hanno risentito la scorsa settimana
dell'ondata di vendite sui bond governativi del vecchio
continente, ma resta sui mercati un'intonazione positiva dovuta
al permanere del programma di stimolo della Bce.  
    Le parole di Coeure hanno depresso l'euro e fatto salire le
borse.
    Alle 11,50 italiane, l'FTSEurofirst 300 sale
dell'1,2% a 1598,87 punti, vicino al picco degli ultimi 14 anni
segnato qualche mese fa.
    Tra le piazze nazionali, alla stessa ora il  britannico FTSE
100 segna +0,29%, il Dax tedesco +1,73%, mentre
il francese CAC 40 sale dell'1,72.
    Anche Atene, recentemente molto penalizzata dai
timori legati al debito, sale bene oggi (+3,55%) dopo le parole
del ministro del Lavoro secondo cui il governo concluderà presto
un accordo con i creditori stranieri. 
    Tra i singoli titoli, il gruppo media Reed Elsevier 
segna un progresso del 2,2% dopo che Goldman Sachs ha alzato la
raccomandazione da "neutral" a "buy".
    Vodafone perde invece quasi il 2%. Alcuni trader
hanno detto che la guidance del gigante tlc è lievemente sotto
le attese. 
    Secondo dati Thomson Reuters StarMine, il 61% delle
compagnie presenti nello STOXX 600 ha superato o
rispettato le attese di mercato nel primo trimestre, mentre il
39% le ha bucate.
    L'FTSEurofirst 300 ha messo a segno un progresso del 17% da
inizio 2015, mentre il Dax ha guadagnato il 20%.
    
    
Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le
top news anche su www.twitter.com/reuters_italia