Granarolo guarda con favore a Ipo per sostenere M&A, non a breve-Cfo

lunedì 18 maggio 2015 17:13
 

MILANO, 18 maggio (Reuters) - Granarolo guarda con favore alla quotazione nel caso di necessità di reperire risorse per un'importante acquisizione, mentre prosegue la crescita all'estero e su prodotti 'no core'.

Lo ha spiegato il Cfo della società Stefano Palmieri, a margine di un evento a Piazza Affari.

"Sono anni che Granarolo sta facendo palestra, pronta a fare il grande passo, ma non sarà a breve", ha risposto ai giornalisti che gli chiedevano della possibilità di un'Ipo. "Dopo il 2016, se ci sarà bisogno di fare un'acquisizione importante, vediamo con grande favore la quotazione", ha aggiunto.

Nel capitale di Granarolo è presente anche Intesa Sanpaolo , con una quota di circa il 19%.

Nel frattempo Granarolo continua a valutare possibili acquisizioni per raggiungere nel 2016 l'obiettivo di un fatturato di 1,5 miliardi. La società ha archiviato il 2014 con ricavi pari a 1,037 miliardi.

"L'obiettivo è aggregare aziende con alta qualità di prodotto", ha detto Palmieri, sottolineando che tra le operazioni in pipeline si esce parzialmente dal tradizionale mercato di Granarolo e una delle prime riguarderà una "geografia lontana".

Il Cfo ha inoltre sottolineato che l'azienda non è interessata a Mukki, Centrale del latte di Firenze, Pistoia e Livorno.

(Elisa Anzolin)   Continua...