UniCredit, vittoria lista fondi per Cda non sorprende, siamo public company-Coo

lunedì 18 maggio 2015 14:45
 

MILANO, 18 maggio (Reuters) - La vittoria della lista di minoranza presentata dai fondi per il rinnovo del Cda nell'ultima assemblea di UniCredit non è stata una sorpresa in quanto rispecchia la natura di public company europea della banca, cosa peraltro gradita al management.

Lo ha detto il vice direttore generale e Coo Paolo Fiorentino a margine di un evento a Milano.

"Non più di tanto", ha risposto Fiorentino a chi gli chiedeva se fosse rimasto sorpreso dall'esito del voto.

Nell'assemblea del 13 maggio la lista presentata da diversi fondi azionisti ha ottenuto la maggioranza relativa dei voti a scapito di quella presentata dai principali soci della banca. L'esito non ha comunque modificato gli equilibri all'interno del consiglio in quanto la lista di minoranza era composta da un solo nominativo, quello di Lucrezia Reichlin, e quindi non ha sottratto posti, rispetto alla ripartizione già prevista, alla lista di maggioranza.

"E' l'evoluzione della nostra azienda che è ormai una public company. I fondi hanno sempre più forte il senso di esprimere sostegno all'azienda con la lista di minoranza che non era in contrapposizione a quella di maggioranza perché aveva un solo nome", ha spiegato Fiorentino.

"Piaccia o no, e a noi come management piace, siamo diventati una public company europea", ha concluso.

(Gianluca Semeraro)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia