Grecia può pagare salari e pensioni, accordo creditori entro fine mese

lunedì 18 maggio 2015 12:38
 

ATENE, 18 maggio (Reuters) - Atene è in grado di far fronte al pagamento delle pensioni e dei salari del settore pubblico in scadenza a maggio, per evitare una crisi di liquidità necessita però di arrivare entro fine mese a un accordo con i creditori internazionali.

Lo dice alla stampa il portavoce del'esecutivo Gabriel Sakellaridis, aggiungendo che il governo non intende sottoscrivere un nuovo programma - sulla carta il terzo - di aiuti finanziari da parte di Ue, Fmi e Bce.

"Dovremmo arrivare a una soluzione a maggio, così da risolvere problemi di liquidità" spiega.

Oltre all'ipotesi di richiedere un terzo programma di aiuti, continua il portavoce, va esclusa anche quella di un prelievo forzoso sui depositi bancari sulla falsariga dei provvedimenti adottati qualche anno fa da Cipro.

Nei colloqui con i creditori, conclude Sakellaridis, Atene si attiene a quattro punti fermi: nessun taglio alle pensioni, programma per la crescita economica, un obiettivo sostenibile per l'avanzo primario a un piano di ristrutturazione del debito.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia