Pensioni, soluzione prossimi mesi, restituiremo una parte - Renzi

venerdì 15 maggio 2015 09:45
 

ROMA, 15 maggio (Reuters) - Il governo studierà nei prossimi mesi una soluzione per il parziale reintegro della mancata indicizzazione delle pensioni, senza "mettere le mani in tasca agli italiani".

Lo ha detto stamani il presidente del Consiglio, Matteo Renzi, a proposito della sentenza della Consulta che ha dichiarato incostituzionale il mancato adeguamento all'inflazione per le pensioni da tre volte il minimo Inps (circa 1.400 euro al mese) in su decisa dal governo Monti per il 2012-2013.

"(Secondo la sentenza) fatto in quel modo lì il blocco non andava bene... C'è un modello da ripensare, lo faremo, nel corso delle prossime settimane, dei prossimi mesi", ha detto Renzi intervenendo a Radio Anch'io.

"Restituiremo una parte di questi soldi", ha proseguito il premier, che ha poi aggiunto: "Non metteremo le mani in tasca agli italiani".

Renzi ha ribadito che si sta cercando una soluzione per "superare il limite della Corte e contemporaneamente rispettare le esigenze di bilancio".

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia