BORSE ASIA-PACIFICO - Indici positivi, verso solido rialzo settimanale

venerdì 15 maggio 2015 08:43
 

INDICE                        ORE  8,30    VAR %    CHIUS. 2014
 ASIA-PAC.                        508,86     0,56       467,23
 TOKYO                         19.732,92     0,83    17.450,77
 HONG KONG                     27.801,42     1,89    23.605,04
 SINGAPORE                      3.456,28     0,01     3.365,15
 TAIWAN                         9.579,48    -0,33     9.307,26
 SEUL                           2.106,50    -0,65     1.915,59
 SHANGHAI COMP                  4.344,95    -0,76     3.234,68
 SYDNEY                         5.735,50     0,68     5.411,02
 MUMBAI                        27.288,97     0,30    27.499,42
    
    15 maggio (Reuters) - Le borse dell'area Asia-Pacifico sono
in territorio positivo e si avviano a chiudere la settimana con
un robusto rialzo, mentre gli investitori attendono altri dati
Usa in corso di seduta alla ricerca di segnali sulla tempistica
del rialzo dei tassi di interesse da parte della Fed.
    Intorno alle 8,30 italiane l'indice Msci dell'area
Asia-Pacifico, che non comprende Tokyo, sale
dello 0,56%. L'indice giapponese Nikkei ha chiuso la
seduta a +0,83%.
    A Wall Street tutti e tre gli indici principali hanno
guadagnato oltre l'1% e lo S&P 500 ha chiuso a livello
record dopo la diffusione di dati che mostrano un miglioramento
del quadro occupazionale, anche se il rallentamento dei prezzi
alla produzione suggerisce che la Fed non alzerà a breve i tassi
di interesse.
    SHANGHAI è in calo dopo che l'autorità di vigilanza
ha detto che il mercato ha sufficiente liquidità per assorbire
altre Ipo, suggerendo che l'attività di collocamento azionario
possa intensificarsi.
    HONG KONG in deciso rialzo oggi. Prada 
piatta.
    Chiusura negativa per SEUL e TAIWAN, mentre
SYDNEY ha concluso la seduta in territorio positivo
sulla scia di Wall Street.    
    A MUMBAI è scattato il segnale tecnico 'death
cross', che segnala il rischio di inversione di lungo periodo.  
 
    
    
    Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in
italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia