Carige, ricevute offerte vincolanti per asset, ora tocca al Cda decidere -AD

mercoledì 13 maggio 2015 18:20
 

MILANO, 13 maggio (Reuters) - Le offerte vincolanti ricevute a fine aprile da Carige su Creditis e Banca Ponti, sono "tutte degne di massima attenzione", ma adesso spetta al Cda prendere con serenità una decisione.

Lo ha detto l'AD Piero Montani nel corso della conference call con gli analisti sui risultati del primo trimestre.

"Al consiglio spetta il compito di esaminarle e valutarle, dopodiché prenderà nella sua autonomia la decisione che ritiene opportuna", ha detto Montani all'analista che chiedeva un commento se la banca ritenesse ancora opportuno procedere con la cessione degli asset.

L'AD non ha dato alcun dettagli sulle offerte ricevute.

"Possono solo dire che le controparti sono state serissime e le ringraziamo per le offerte. Adesso chiediamo del tempo affinchè il consiglio possa guardarle con serenità", ha concluso.

Per Creditis la banca aveva concesso lo scorso febbraio un periodo di trattive in esclusiva al fondo Usa Apollo.

Tra i potenziali acquirenti di Banca Cesare Ponti figurano Banco Popolare e Banca Finnat. Mentre il primo, secondo recenti dichiarazioni del suo AD Pier Francesco Saviotti, sembra ormai fuori dalla partita in pole position, in caso di vendita, rimane l'istituto guidato da Arturo Nattino.

(Andrea Mandalà)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia