BORSE ASIA-PACIFICO - Indici in aumento, dati Cina alimentano attese per nuovi stimoli

mercoledì 13 maggio 2015 08:46
 

INDICE                          ORE 8,40    VAR %   CHIUS. 2014
 MSCI ASIA-PAC.                      503,67   +0,23       467,23
 TOKYO                            19.764,72   +0,71    17.450,77
 HONG KONG                        27.299,24   -0,40    23.605,04
 SINGAPORE                         3.455,53   +0,38     3.365,15
 TAIWAN                            9.724,11   +0,45     9.307,26
 SEUL                              2.114,16   +0,83     1.915,59
 SHANGHAI COMP                     4.367,89   -0,76    3.234,688
 SYDNEY                            5.712,10   +0,66    5.411,024
 MUMBAI                           26.844,58   -0,12    27.499,42
    13 maggio (Reuters) - Le borse dell'area Asia-Pacifico sono
in lieve aumento, lasciandosi alle spalle le perdite di Wall
Street. Gli investitori si attendono che la nuova deludente
serie di dati macro cinesi rafforzi la tesi della necessità di
nuovi stimoli per la seconda economia mondiale.
    La produzione industriale cinese è aumentata del 5,9% ad
aprile su anno, meno delle previsioni.
    Intorno alle 8,40 italiane, l'indice Msci dell'area
Asia-Pacifico, che non comprende Tokyo, sale
dello 0,23%.
    HONG KONG ha ritracciato dopo un'apertura positiva. Prada
 perde il 3,08%.
    SHANGHAI è in calo. Pesano soprattutto i timori che la nuova
ondata di quotazioni rallenti l'inclusione di titoli della
piazza continentale nell'indice MSCI. La società
annuncerà il 9 giugno se incorporare alcuni titoli azionari
China A nel suo Emerging Markets Index, come ha annunciato in
una nota lunedì scorso.
    TAIWAN ha chiuso in rialzo trainata dal comparto 
finanziario, dopo la notizia di una fusione che favorisce il
consolidamento dell'affollato settore nell'isola. CTBC Financial
Holding ha detto ieri sera di voler compare la piccola
rivale Taiwan Life Insurance attraverso uno swap
azionario.
    SEUL ha registrato il maggiore guadagno di seduta da tre
settimane.
    SINGAPORE è positiva. In evidenza Wilmar International
, una holding di investimento che opera nel business
del'olio di palma, che prende l'1,24%.
    
    
    Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in
italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia