Generali, partecipazione Finint è solo finanziaria - De Vido

martedì 12 maggio 2015 12:46
 

MILANO, 12 maggio (Reuters) - La partecipazione di Finanziaria Internazionale (Finint) in Generali è di natura finanziaria.

E' quanto ha ribadito Andrea De Vido, amministratore delegato della banca veneta, nonché AD di Ferak, il veicolo che detiene l'1,5% circa del capitale della compagnia triestina.

De Vido, interpellato a margine di un convegno sugli accordi di ristrutturazione dei debiti, organizzato dall'università Bocconi, ha definito "naturale conclusione di un processo di semplificazione dei rapporti" l'operazione perfezionata ieri, ovvero il riacquisto da Generali del 10% di Finint da parte delle società Marchi Giovanni & C. Srl e David Spa, facenti capo, rispettivamente, alle famiglie di Enrico Marchi e Andrea de Vido. La partecipazione è stata acquisita dalle due società in parti uguali, di modo che i soci fondatori di Finint, con le rispettive famiglie, mantengano inalterata la posizione paritaria nell'azionariato.

Facendo riferimento alle parole del presidente del Consiglio, Matteo Renzi, sulla fine del capitalismo relazionale, De Vido ha spiegato che Finint è da sempre "interprete del capitalismo di contenuto".

E a chi gli chiedeva quali intenzioni abbia Finint rispetto alla partecipazione in Generali, De Vido, che ha definito "consortile" l'investimento, ha detto che "da moltissimo è gestito in ottica finanziaria. Ne seguiranno le logiche conseguenze".

De Vido ha aggiunto che il valore di carico della partecipazione di Finint in Generali è pari a circa 18 milioni per un veicolo e poco superiore ai 20 milioni per un secondo veicolo.

(Massimo Gaia)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia