Enel, Cez ritiene che Enel venda a governo slovacco 17% Slovenske

martedì 12 maggio 2015 11:45
 

12 maggio (Reuters) - Il produttore elettrico ceco Cez ha confermato di non aver presentato un'offerta vincolante per il 66% di Slovenske ma che prosegue le consultazioni sul proprio ruolo in questa società slovacca controllata al 66% da Enel.

L'AD della società ceca, Daniel Benes, ha detto di voler aspettare l'esito delle trattative fra Enel e il governo slovacco sulla Slovenske, per poi decidere cosa fare.

Benes ha detto di ritenere "molto probabile" che il governo slovacco acquisterà una quota del 17% nella utility slovacca da Enel per arrivare al 51%. L'AD di Cez dice anche che ha senso per Enel completare l'impianto nucleare di Mochovce e considerare la cessione della sua quota residua in Slovenske solo successivamente.

L'8 maggio l'AD di Enel Francesco Starace ha detto che è nell'interesse di tutti un'uscita parziale dalla controllata slovacca, il cui valore di mercato si aggira attorno a 750 milioni di euro. Starace, ha detto di aver ricevuto il 7 maggio offerte vincolanti per Slovenske e di avere in corso colloqui con il governo slovacco per la cessione di parte della propria quota nella società elettrica.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia