Credem, utile netto trim1 sale del 47,4% grazie a trading

lunedì 11 maggio 2015 17:49
 

MILANO, 11 maggio (Reuters) - Credem ha chiuso il primo trimestre con un utile netto consolidato di 84 milioni di euro, in crescita del 47,4% principalmente grazie ai proventi da trading.

Il risultato dell'attività di negoziazione balza infatti a circa 196 milioni da 62,3 milioni circa dell'anno scorso, si legge in una nota.

Il margine di intermediazione sale del 23,2% a 353,1 milioni, di cui 106,2 milioni di margine finanziario, in calo del 14,1% influenzato anche dal riposizionamento del portafoglio di proprietà da titoli governativi italiani a titoli governativi europei 'core' e sovranazionali di analoga scadenza.

Le rettifiche nette di valore su crediti salgono a 36,8 milioni da 13,5 milioni con un aumento del livelli di copertura dei crediti problematici e dei crediti in bonis.

Relativamente ai requisiti patrimoniali, per effetto delle nuove normative, è stato modificato il perimetro di consolidamento del gruppo ai fini della vigilanza prudenziale portando a calcolare i ratio patrimoniali su Credemholding, la controllante (del 76,9%) di Credem .

Il CET1 Ratio phased-in calcolato su Credemholding è quindi a 11,01% (fully phased 10,23%).

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia