BORSE ASIA-PACIFICO - Indici in crescita su stimoli monetari Cina

lunedì 11 maggio 2015 08:59
 

INDICE                          ORE 8,30    VAR %   CHIUS. 2014
 MSCI ASIA-PAC.                      504,76   +0,42       467,23
 TOKYO                            19.620,91   +1,25    17.450,77
 HONG KONG                        27.825,11   +0,89    23.605,04
 SINGAPORE                         3.468,32   +0,47     3.365,15
 TAIWAN                            9.663,72   -0,29     9.307,26
 SEUL                              2.097,38   +0,57     1.915,59
 SHANGHAI COMP                    4.330,37x   +2,94     3.234,66
 SYDNEY                            5.625,20   -0,17     5.411,02
 MUMBAI                           27.471,85   +1,35    27.499,42
    11 maggio (Reuters) - Le borse dell'area Asia-Pacifico
beneficiano del taglio dei tassi di interesse cinesi e del rally
di Wall Steet venerdì scorso sui solidi dati sull'occupazione
Usa.
    Pechino ha tagliato ieri i tassi per la terza volta in sei
mesi e gli analisti si attendono un ulteriore allentamento della
politica monetaria entro la fine dell'anno.
    Intorno alle 8,45 italiane l'indice Msci dell'area
Asia-Pacifico, che non comprende Tokyo, sale
dello 0,42%.
    SHANGHAI è la piazza che maggiormente beneficia del taglio
dei tassi cinese, volto a sostenere un'economia che sta
crescendo ai ritmi più lenti da 25 anni. In evidenza il comparto
immobiliare, che sale del 3,06%.
    Anche HONG KONG è positiva, sia pure in misura inferiore
della principale piazza continentale. Prada guadagna
lo 0,46%
    In controdendenza TAIWAN, che chiude in marginale calo.
Prevalgono le preoccupazioni per il rallentamento della Cina,
che assorbe il 40% dell'export dell'isola. Venerdì scorso i dati
sulle esportazioni di Taiwan hanno mostrato la flessione più
ampia dal settembre 2009 a causa della debole domanda cinese ed
europea.
    SEUL è invece rimbalzata sulla notizia del taglio dei tassi
a Pechino. Il principale indice ha chiuso positivo a +0,6% dopo
avere accumulato un calo del 2,2% nelle ultime tre sedute.
    
    
Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le
top news anche su www.twitter.com/reuters_italia